TEST DEL DNA FETALE

DNA FETALESi tratta di un Test genetico di nuova generazione, eseguito sul DNA fetale rapido e privo di rischi, per rilevare la Sindrome di Down e le anomalie cromosomiche più comuni.
Il DNA fetale è rilevabile a partire dalla quinta settimana di gestazione e la sua concentrazione aumenta durante le settimane successive. La quantità di DNA fetale presente nel circolo sanguigno materno, a partire dalla decima settimana di gestazione (dodicesima in caso di gravidanza gemellare) è sufficiente per eseguire il test e garantire risultati accurati.

L’attuale protocollo diagnostico prevede un test combinato, eseguito durante il primo trimestre di gravidanza, basato su:
. Età materna
. Translucenza nucale
. Dosaggio ormonale o BI-Test

Il Test del DNA fetale rileva le seguenti anomalie cromosomiche:
TRISOMIA 21 (Sindrome di Down)
TRISOMIA 18 (Sindrome di Edwards)
TRISOMIA 13 (Sindrome di Patau)
ANEUPLOIDIE DEI CROMOSOMI SESSUALI
MICRODELEZIONI

La percentuale di errore è molto bassa, essendo il Test del DNA fetale un Test ad Alta Sensibilità (>99,9%) ed Alta Specificità (>99,9%).
In caso di risultato positivo, al test combinato si fa seguire l’amniocentesi.