OMEOPATIA E GINECOLOGIA

“Tutte le verità passano attraverso tre stadi: 

nel primo sono ridicolizzate
nel secondo sono violentemente osteggiate
nel terzo sono accettate come evidenti di per sé stesse”.
Arthur Schopenauer

Si potrebbe riassumere così il travaglio dell’Omeopatia e della Omotossicologia nel corso del tempo sino ad oggi. L’Omeopatia e l’Omotossicologia sono metodi terapeutici basati sulla cura, attraverso l’utilizzo di principi farmacologici capaci di produrre, nella persona sana, gli stessi sintomi della malattia: questo in base al “principio dei simili”. Vengono cioè utilizzate sostanze opportunatamente trattate (diluite e “dinamizzate”), in grado di stimolare la reazione di difesa dell’organismo nei confronti della malattia, senza produrre effetti collaterali.

Secondo l’Omeopatia e l’Omotossicologia, le malattie sono solo espressione di processi di difesa del nostro corpo, nei confronti di elementi interni o esterni che possono creare squilibrio. Aiutare l’organismo con rimedi naturali, a sostenere e rinforzare le proprie difese per combattere la battaglia verso la guarigione, è il loro fine.
OMEOPATIAI rimedi omeopatici sono in genere ben tollerati, adatti a pazienti di tutte le età e possono essere comunque associati ad altri tipi di terapie, laddove ce ne sia bisogno.
Alcuni definiscono l’Omotossicologia, come l’”Omeopatia del 2000” e ritengono che rappresenti il punto d’incontro tra Allopatia (la medicina convenzionale, che utilizza principi farmacologi o azioni curative contrari a quelli che hanno provocato la malattia e volti a contrastarne i sintomi) ed Omeopatia; l’Omotossicologia infatti cerca di coniugare i metodi di diagnosi moderni (visite, esami di laboratorio e strumentali), con i criteri di valutazione dell’Omeopatia applicando, dove possibile, rimedi omeopatici per la cura del paziente.

Omeopatia ed Omotossicologia, come tutte le medicine complementari, hanno sorte diversa nei diversi paesi. In Italia non vengono riconosciute come terapie validate e da ciò ne deriva il fatto che le spese relative a visite e terapie siano a carico esclusivo dei pazienti, mentre in altri stati della comunità europea sono medicine validate e riconosciute dal sistema Sanitario Nazionale. In questi paesi vengono utilizzate al fianco della medicina Allopatica anche in ospedale ed esistono strutture in cui si utilizza esclusivamente la medicina omeopatica (ad es. Francia, Svizzera e Germania).

La Ginecologia e l’Ostetricia rappresentano oggi una delle aree mediche in cui sempre più spesso viene richiesto un approccio “naturale e biologico”.
L’Omotossicologia applicata al “pianeta donna”, trova infatti impiego in gran parte delle problematiche ostetrico-ginecologiche, come ad esempio:

 

ALTERAZIONE DEL CICLO MESTRUALE
AMENOREE SECONDARIE
OVIAIO MICROPOLICISTICO
VAGINITI/VULVITI
CISTITI
DISTURBI LEGATI AL CICLO MESTRUALE, DOLORE E SPM (sindrome premestruale)
GRAVIDANZA (disturbi della gravidanza, preparazione al parto ecc.)
MENOPAUSA (vampate di calore, insonnia, calo del tono dell’umore)
OSTEOPOROSI

 

Dr.ssa Sara Mantegazza, ginecologa al Cemp

Trackback dal tuo sito.