LA PSICOTERAPIA PSICOANALITICA

thoughts-551263_960_720Una psicoterapia psicoanalitica comincia con incontri conoscitivi di consultazione: si tratta di pochi colloqui di ascolto della domanda e della richiesta di aiuto del paziente, utili a fini diagnostici per il terapeuta e allo stesso tempo per il paziente, il quale potrà familiarizzare con uno stile di lavoro atto ad allargare il campo di indagine alla propria storia personale, oltre che alla pura sintomatologia. Dopo la consultazione, che può esaurirsi e concludersi senza ulteriori sviluppi, ravvisata la necessità e il desiderio di una psicoterapia, vengono concordati con il paziente dei colloqui settimanali della durata di 40/45 minuti.

Sono molte le situazioni di malessere odierno che possono portare ad una consultazione o alla terapia, alcune legate a situazioni specifiche della nostra epoca: ad esempio la fragilità dei legami, la rottura degli stessi, le difficoltà nel rapporto tra genitori e figli e molte altre ancora.
Se da una parte è impossibile elencare la grande varietà di motivi che possano condurre ad un percorso terapeutico, dall’altra vale la pena di sottolineare che in generale si tratta perlopiù di disturbi degli affetti e del pensiero, dove prevale una diffusa incapacità a “sentire”, contrapposta ad un “agire” spesso impulsivo e convulso. Può servire come esempio la dizione generica, ma assai diffusa, di “attacchi di panico”, con la quale molte persone si presentano in consultorio o presso gli studi privati dei professionisti. Solo attraverso la consapevolezza, la storia e il contesto del soggetto però si può decifrare qualcosa che ha bisogno di essere ascoltato con attenzione e non liquidato con un’etichetta sbrigativa che si riferisce a molte situazioni diverse.

Fare una terapia psicoanalitica consente di essere il “soggetto” della propria vita psichica, face-1370958_960_720interrogandosi sulle cose che accadono e conquistando aspetti della vita mentale che sembravano preclusi o insignificanti (ad esempio i sogni).
In conclusione, possiamo affermare che lungo il percorso di una psicoterapia si possono trovare altre costruzioni mentali per interpretare la realtà e nuove risorse che si credevano perdute, che consentono di aprirsi al futuro e alla costruzione di nuovi legami affettivi.

Dott.ssa Elena Di Bella (Psicologa Psicoterapeuta)

Dott.ssa Mirella Curi Novelli (Psicologa Psicoterapeuta)

Trackback dal tuo sito.