RISCOPRIRE LE EMOZIONI

“Ho paura!!” “sono in ansia” “mi viene rabbia” “sono preoccupato” “che tristezza!!”

Tutte emozioni naturali e normali di fronte a qualcosa che “minaccia” il nostro stato di benessere. C’è chi dice “Io me ne frego!! Cosa vuoi che sia”, anche questa è una reazione a qualcosa che andrebbe a compromettere i nostri equilibri e le nostre certezze.

Due reazioni in fondo opposte ma provocate dalla medesima situazione che mette in “scacco” e che crea “disagio”.

In questa situazione così delicata, le #emozioni e il loro modo di gestirle possono essere importanti. Non è evitandole e facendo finta che il problema non esista, e non è nemmeno ampliandole all’eccesso e facendoci prendere dal panico, che possiamo trovare rimedio a ciò che in questo momento “disturba il nostro equilibrio”.

La nostra #psicologa Tania Fiorini ci racconta come affrontare questi giorni complicati sotto tanti punti di vista e come sia importante non ignorare le #emozioni che proviamo…

Le emozioni qualunque esse siano ci possono venire in aiuto, anzi sono fondamentali per permetterci di fare più attenzione e di valutare come affrontare al meglio le cose. Ci possono aiutare a prendere decisioni corrette e scegliere tra diverse soluzioni la più adatta, ascoltiamole quindi dando loro il giusto spazio, parliamo con chi è con noi e uniamo il nostro vissuto emotivo alla nostra ragione. Guardiamo la realtà dei fatti, informiamoci ma selezionando le fonti e non sovraccaricandoci ogni secondo di notizie, ascoltiamone poche e attendibili.

Ci hanno dato delle regole da seguire, queste ci permettono di fare nel nostro piccolo azioni essenziali per evitare il contagio, teniamo d’occhio le prassi.

In queste nuove modalità di agire ci viene chiesto di cambiare le nostre abitudini, le nostre routine. Noi che siamo soliti correre, fare e disfare, che abbiamo ritmi intesi e spesso ci diciamo “stressati” dalla vita frenetica che conduciamo! Bene oggi possiamo e dobbiamo rallentare, dobbiamo fermarci e potrebbe essere l’occasione di riscoprire ciò che abbiamo tralasciato e ci siamo persi per la fretta di fare. A volte si può imparare anche ad annoiarsi un po’ perché non c’è bisogno sempre di strafare. Possiamo riprendere cose che abbiamo sempre rimandato e/o anche solo accomodarci nel “posto sicuro” che abbiamo. Possiamo, volendo, anche viaggiare lontano con un buon libro, un film o coltivare l’affetto di chi è vicino a noi o di chi a distanza riusciamo a sentire con una chiamata o un videomessaggio. Possiamo riscoprire il senso di appartenenza di condividere e sentirci uniti anche se ci separano chilometri di lontananza.

Quando tutto sarà superato rivivremo il bello nelle piccole cose, ogni abbraccio, ogni stretta di mano, bacio di saluto, cose che si ama fare e quelle che odiamo e anche semplicemente la spesa avranno un “sapore” diverso.

Inoltre dentro di noi ciascuno ha tanta resilienza, sappiamo adattarci alle situazioni anche più difficili, da sempre! Quanti cambiamenti avvengono nel nostro ciclo di vita e quante risorse emergono in ciascun passaggio!? Quante volte nella vita ci è capitato di affrontare momenti bui dove tutto ci sembrava nero? Dove avevamo il desiderio, chiudendo gli occhi, di voler essere lontani e aver già sorpassato quel periodo. Bene, ora è un momento così, che ci riguarda tutti, dal nostro piccolo alla comunità allargata, da chi sta bene, a chi sta affrontando la difficoltà e la paura di non farcela e come in quelle occasioni personali siamo riusciti a “rimboccarci le maniche” e abbiamo trovato in noi o con l’aiuto delle persone vicine, la forza e le capacità di superare gli ostacoli ed andare avanti, oggi ugualmente possiamo farcela! Con la differenza che siamo tutti “sulla stessa barca”, tutti nella stessa condizione e tutti all’interno di un “mare in tempesta”, ciascuno deve prendere in mano un remo e tutti insieme remando prenderemo la “rotta” giusta; e se proprio sentiamo di non riuscirci da soli, basta chiedere un po’ di aiuto e ci sarà sicuramente qualcuno che prenderà il remo con noi …..e tutto andrà bene!!

“Ci sono parti di me che esistono solo quando il vento soffia da ponente e il mare è in tempesta e le nuvole scorrono veloci dentro un cielo pieno di stupore e colori strani” (Cit. Fabrizio Caramagna)

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,