Home

La porta del Cemp è aperta a tutti, per un’informazione o un’assistenza qualificata.

FOTO-LELLAMi piace molto essere presidente di un consultorio, mi piace la parola stessa, quello che esprime e rappresenta: un luogo dove ricevere consigli, consulenze,
a volte consolazione. Dove condividere esperienze, dubbi, gioie, timori.
Mi piace che ci sia la mia firma sulle tessere associative, sul contratto d’affitto (è sempre divertente l’espressione di funzionari e dirigenti di enti vari, anche pubblici, quando si rendono conto che sono proprio quella là), perfino sui bilanci. Mi piace che questo avvenga a Milano, che non sempre, specie negli ultimi tempi, ha dimostrato di credere un granché nei valori di cui sopra. Ma, dopo tutto, è pur sempre la città cantata e amata da un signore che diceva che “libertà è partecipazione”.
E io, liberamente, partecipo.

firma_lella_costa